+39 320.7954275

Donnalucata

Donnalucata


Descrizione

Donnalucata

Donnalucata è una favolosa località presso Scicli nella provincia di Ragusa, popolata da poco più di 3000 persone e situata nell’estremo sud della Sicilia.

Il nome deriva dalla derivazione latina del fenomeno della “sorgente ad ore” ovvero di una fonte capace di sgorgare cinque volte al giorno ad ore precise.

Il paese è molto conosciuuto in Sicilia in quanto sono state girate molte scene della serie “Il commissario Montalbano” dove la località viene chiamata Marinella e ciò è dovuto sicuramente alle chilometriche spiagge, piccoli porti e suggestive barche di pescatori che rendono la location unica nel suo genere.

Donnalucata fu a lungo contesa tra varie popolazioni per la sua posizione strategica e nel 1091 un’aspra battaglia tra Cristiani e Mori si concluse con la vittoria dei primi grazie (secondo una leggenda) all’apparizione della Madonna su un Cavallo bianco. Come segno di ringraziamento alla Vergine Guerriera venne eretto un santuario (dove si dice fosse custodita una pietra con l’impronta del piede della Madonna) il quale andò distrutto in un terremoto nel 1693 e poi ricostruito nel 1721.

L’edificio di maggior rilievo è sicuramente il Palazzo Mormino Penna edificato nell’800 e sito a nord del paese. La struttura ha uno stile neogotico e in passato disponeva di un grande giardino coltivato con piante peculiari della macchia mediterranea. Durante gli anni l’edifico ha subito cambiamenti e attualmente all’interno troviamo vari uffici dell’Amministrazione comunale e altre sale predisposte ad ospitare eventi di ogni tipo; l’antico giardino attualmente ospita un’area per bambini, un cinema all’aperto e un parco.

Proprio in questo edificio sono stati girati due episodi della serie “il commissario Montalbano”: “il cane di terracotta” e la “forma dell’acqua” nel quale vengono ubicati all’interno i locali del commissariato di Vigata.

La festa più importante e partecipata viene dedicata a San Giuseppe e ha il suo punto di maggior folklore durante la “Cavalcata”, una suggestiva sfilata di cavalli ornati da gualdrappe di violaciocche e foglie di palma, campanacci e sonagliere, che simboleggiano la fuga di Giuseppe e Maria in Egitto. Durante l’evento i destrieri si muovono lungo le varie contrade e gruppi di ragazzi fanno a gara per accendere il falò più grosso e tentando di spegnere quello dei rivali.

La sera la festa prosegue con una grossa grigliata, processioni, spettacoli pirotecnici e la particolare “Cena”, ovvero un’asta di oggetti donati dai parrocchiani i cui proventi vengono destinati alla parrocchia.

Un’altra ricorrenza è la Sagra della Seppia durante la quale vengono proposti menù interamente a base di seppia pescata nelle zone circostanti e cucinata secondo le ricette tradizionali.

Donnalucata vive principalmente di pesca e turismo ma anche l’agricoltura ha un impatto positivo sull’economia attraverso la produzione in serra di ortaggi, verdure di vario genere e fiori.


Foto Gallery


Recensioni

Inserisci Recensione