+39 320.7954275

Enna

la provincia più alta d'Italia


Descrizione

Enna

Denominata dai Romani “Urbs Inexpugnabilis” per via della sua posizione che la rendeva inattaccabile, Enna è un comune siciliano di appena 30 mila abitanti nel cuore della Sicilia. Gode del primato di capoluogo di provincia più elevato d’Italia con il centro storico che raggiunge i 931 metri di altitudine e addirittura i 992 metri in corrispondenza del Castello di Lombardia, zona di massima altitudine.

La città passò sotto il dominio di popoli diversi, dai sicani, ai greci, dai romani ai bizantini per proseguire poi con gli arabi, i normanni, gli svevi e gli aragonesi che si contesero la città lasciando segni inequivocabili visibili tutt’ora negli edifici e nel centro storico che si configura come tra i più ampi e ricchi della Sicilia.

Oggi Enna rappresenta una città molto fiorente con una moderna università, un ricco polo industriale, un autodromo molto frequentato e numerosi monumenti tra castelli, torri, chiese e palazzi da visitare.

Il Patrimonio Storico-Culturale

Tra gli edifici più importanti, il Castello di Lombardia è la struttura più rappresentativa che venne costruito nel V secolo a.C. dai bizantini per proteggere l’esercito, per poi essere trasformato in un maniero dai normanni. Delle venti torri iniziali che caratterizzavano il castello, la meglio conservata è la Torre Pisana all’interno della quale è possibile ammirare panorami stupendi. Durante la stagione estiva la struttura viene utilizzata per concerti e spettacoli potendo ospitare fino a 5 mila spettatori.

Vicino il castello si trova la Rocca di Cerere la quale ospita le tracce di un antico altare sacrificale usato dai Greci e dai Romani in onore di Demetra o Cerere e offre uno scorcio paesaggistico molto suggestivo e scenografico. Da vedere è poi la Torre di Federico II voluta dall’imperatore che fungeva come torre difensiva contro gli attacchi dei nemici e posizionata in cima ad una collina che domina il territorio circostante.

Per quanto riguarda gli edifici ecclesiastici, spicca il Duomo trecentesco realizzato in stile medievale e poi rinnovato in stile barocco adornato da colonnati, pregevoli tele e sfarzosi lampadari. La struttura ha una facciata maestosa e dispone di un imponente campanile ed una grande campana che risuona durante le celebrazioni della Settimana Santa.

Il Santuario di Papardura invece viene considerato tra gli esempi più notevoli del barocco siciliano per via delle decorazioni interne sfarzose, il soffitto in legno intarsiato, le statue dei dodici Apostoli, i quadri, gli affreschi e gli stucchi settecenteschi.

Gli Eventi

Per quanto riguarda le manifestazioni e gli eventi ad Enna che si svolgono durante l'arco dell’anno, va ricordata sicuramente la Sagra del Tortone che si tiene in Agosto durante la quale si tiene un corteo di costumi medievali di pregevole fattura e viene preparato il famoso Tortone, pasta di pane fritta con zucchero e cannella servita con fave condite e vino.

A Settembre invece si svolge la famosissima e gustosissima sagra della salsiccia durante il quale viene corso anche il palio dei Berberi mentre nel mese di Ottobre si svolge  la Sagra della Cassatella e del Coniglio Selvatico, per accontentare proprio tutti i palati.

Come arrivare

Enna si trova nel cuore della Sicilia quasi a metà strada tra il capoluogo Palermo (distante circa 140 chilometri) e la città di Catania (distante circa 90 chilometri) tutte sull'asse dell'autostrada A19 Palermo-Catania. La si puà raggiungere sia in auto che con i mezzi pubblici:

  • In Auto
    • Da Palermo percorrere l’autostrada A19 Palermo-Catania in direzione Catania fino all'uscita per Enna;
    • Da Catania percorrere l’autostrada A19 Catania-Palermo in direzione Palermo fino all'uscita per Enna;
    • Da Agrigento percorrere la strada statale SS640 in direzione Pietraperzia e proseguire poi sulla strade statali SS122 e SS117bis fino ad Enna.
  • In Treno
    • E possibile raggiungere Enna in treno fino ad Enna bassa (poco distante dal centro abitato) da Palermo Catania ed Agrigento; gli orari e le tratte sono consultabili sul sito Trenitalia.
  • In Bus
    • Da Palermo e Catania il collegamento è effettuato dalla compagnia di trasporti SAIS.


Foto Gallery


Recensioni

Inserisci Recensione